A cosa serve Twitter?

A dimostrare all’arbitro (e al mondo) che la palla era fuori.

tweet_tennis

Durante una partita del Roland Garros, il tennista ucraino Stackhovsky ha protestato contro l’arbitro per una palla dell’avversario giudicata dentro e che per Stackhovsky era fuori. L’arbitro non ha però accolto le proteste del tennista ucraino che ha visto bene di scattare una foto e condividerla su twitter per dimostrare a tutti che aveva ragione lui.

Anche a questo serve Twitter.

Vi riporto l’articolo del Corriere per chi volesse approfondire la notizia.